• Storia e paesaggio
    Arte e
    Storia
  • Il cielo d'oltrepo
    Il cielo
    d'Oltrepò
  • Attrattività e sport
    Natura
    e Sport
  • benessere e relax
    Terme
    e Benessere
  • Vino
    Cantine
    Storiche
  • Gusto e sapori
    Gusto
    e sapori
  • Dormire
    Accoglienza

A CACCIA DI IMMAGINI: BIRDWATCHING

La fascia collinare delle Terre Diverse è da anni oggetto di interesse per numerosi birdwatcher provenienti da tutta l’Italia nord-occidentale e non solo (ad esempio dalla Svizzera) in quanto per chi proviene da settentrione è l’area più prossima in cui osservare le “specialità” dei climi mediterranei. Nel periodo primaverile/estivo è possibile entrare in contatto con uccelli dai meravigliosi colori quali la Ghiandaia marina (Coracias garrulus) e il Gruccione (Merops apiaster) e tante altre specie dei climi caldi. Peculiare è la concomitanza della Sterpazzolina comune (Sylvia cantillans) e della Sterpazzolina di Moltoni (Sylvia subalpina), due specie poco note alla massa a dispetto della indubbia bellezza. L’Oltrepò è una delle rare aree in cui è possibile incontrarle entrambe, cosa non da poco agli occhi dell’appassionato, in quanto la prima è diffuso esclusivamente nel bacino del Mediterraneo mentre la seconda è addirittura una specie endemica italiana. Merita una citazione senza dubbio anche lo Zigolo capinero (Emberiza melanocephala) dalla splendida livrea che raggiunge nelle Terre Diverse il limite occidentale del suo areale. A queste specie appena citate possiamo facilmente aggiungere diversi altri esempi, tra cui Rondone maggiore (Apus melba), Rondine montana (Ptyonoprogne rupestris), Averla cenerina (Lanius minor) e Picchio muraiolo (Tichodroma muraria), specie di sicuro appeal per i turistici nordici e altre che rivestono sempre un particolare fascino su appassionati e non: Aquila reale (Aquila chrysaetos), Biancone (Circaetus gallicus), Cicogna nera (Ciconia nigra), Falco pellegrino (Falco peregrinus) e tantissime altre ancora. In definitiva per i birdwatcher di molti Paesi europei l’Oltrepò è la zona più prossima in cui poter osservare numerose specie mediterranee o orientali. Una peculiarità da non sottovalutare!

Francesco Gatti

immagine newsletter

PER RIMANERE AGGIORNATO SU
EVENTI, SCONTI, PROMOZIONI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Associazione Albergatori Oltrepò
  • Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
  • Terme di Salice
  • Terme di Rivanazzano Terme
  • Terme President
  • Osservatorio Astronomico G. Giacomotti