• Storia e paesaggio
    Arte e
    Storia
  • Il cielo d'oltrepo
    Il cielo
    d'Oltrepò
  • Attrattività e sport
    Natura
    e Sport
  • benessere e relax
    Terme
    e Benessere
  • Vino
    Cantine
    Storiche
  • Gusto e sapori
    Gusto
    e sapori
  • Dormire
    Accoglienza

FARFALLE "DIVERSE"

Mettete una giornata di luglio nell’Appennino oltre padano, immaginate di essere appassionati di farfalle, ad esempio, inglesi o olandesi. Che effetto vi potrebbe fare l’osservazione in poche ore di più di 50 specie diverse di farfalle? Piacevolissimo, non c’è dubbio, se considerate che in una giornata sola avreste visto lo stesso numero di specie che vive nell’intero vostro Paese di origine! Se poi aveste anche la possibilità di trascorrere nelle Terre Diverse più di una giornata, magari tornando in mesi diversi dell’anno, avreste l’opportunità di vedere circa 120 specie, tante sono quelle che abitano l’Oltrepò Pavese. 120 specie ovvero più del doppio di quelle che vedreste nel corso di una vita intera in Gran Bretagna, in Olanda (Paesi che contano una nutrita schiera di “butterflywatcher”) o in Danimarca…. il quadruplo delle specie note per l’Irlanda… Ma non si tratta solo di quantità, è anche una questione di qualità. In Oltrepò si rinvengono specie considerate a rischio a livello globale quali la Licena delle paludi (Lycaena dispar), la Maculinea del timo (Maculinea arion) e la Zerinzia (Zerynthia polyxena). Inoltre la porzione di Appennino di Terre Diverse è, di fatto, l’area più settentrionale (e se vogliamo quindi la più vicina a buona parte del resto d’Europa) nella quale poter ammirare specie endemiche italiane come Zerynthia cassandra e Lycaeides abetonica. L’Oltrepò inoltre è uno dei luoghi più ad ovest in cui vola il Tersamone (Lycaena thersamon), splendida farfalla arancione con sfumature violacee. Ancora una volta poi l’Oltrepò Pavese permette l’osservazione di specie a distribuzione più settentrionale come Limenitis populi e Limenitis camilla e specie tipicamente mediterranee quali Limenitis reducta e la Cleopatra (Gonepteryx cleopatra). Una varietà difficile da riscontrare altrove, in ambito nazionale e non soltanto.

Francesco Gatti

immagine newsletter

PER RIMANERE AGGIORNATO SU
EVENTI, SCONTI, PROMOZIONI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Associazione Albergatori Oltrepò
  • Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
  • Terme di Salice
  • Terme di Rivanazzano Terme
  • Terme President
  • Osservatorio Astronomico G. Giacomotti