• Storia e paesaggio
    Arte e
    Storia
  • Il cielo d'oltrepo
    Il cielo
    d'Oltrepò
  • Attrattività e sport
    Natura
    e Sport
  • benessere e relax
    Terme
    e Benessere
  • Vino
    Cantine
    Storiche
  • Gusto e sapori
    Gusto
    e sapori
  • Dormire
    Accoglienza

CANTINE STORICHE

 

 

 

 

 

La cultura del vino nelle nostre radici

Gli antichi riti e mestieri legati alla produzione del vino hanno lasciato segni tangibili nel nostro territorio, nella nostra storia: lo testimonia il ritrovamento a Casteggio di una vita fossile di oltre tremila anni fa.
Basta anche solo una visita fugace in Oltrepò per capire l’importanza storica e culturale del vino. I filari regolari dei vigneti scandiscono e caratterizzano il paesaggio delle nostre colline, rendendolo unico e tingendolo in autunno di toni infuocati di rosso e giallo.
Le cantine storiche, visitabili durante la degustazioni, lasciano i turisti senza parole: sono ambienti silenziosi, con profumi antichi, luoghi dove il tempo si è fermato.


L’eccellenza e l’eno-diversità

L’ampia varietà dei vini dell’Oltrepò viene incontro ai gusti di tutti, anche a quelli dei palati più difficili: partendo dai celebri rossi che hanno fatto la storia di questo territorio (dal classico Bonarda al corposo Buttafuoco, al dolce Sangue di Giuda), ai pregiati bianchi (dai Pinot -di cui l’Oltrepò Pavese è uno dei maggiori produttori al mondo- ai Riesling, fino ai profumati Moscato e Malvasia).
L'Oltrepò pavese è inoltre protagonista anche nella produzione di pregiati spumanti tra cui l'ultimo nato, prodotto con il metodo classico, il Cruasè.

La posizione privilegiata del nostro territorio, lembo di terra collinoso a cavallo fra quattro regioni caratterizzate da territori molto diversi (Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna), conferisce sentori unici e speciali a questi vini.


Un esempio: il Buttafuoco Storico

Il Buttafuoco Storico, che nasce dalla macerazione congiunta di uve con caratteristiche diverse, è un vino di grande struttura le cui componenti consentono al prodotto di permanere intatto negli anni. Il Buttafuoco storico è composto al 50 % dall'uva Croatina (che apporta la struttura polifenolica, il colore e i sentori di frutta rossa), al 25% da uva Barbera (che con la sua acidità forma la spina dorsale del vino e permette una migliore estrazione dalle vinacce della Croatina), mentre la parte restante è composta dall’Ughetta di Canneto e dall’Uva Rara che arricchiscono il vino di note di eleganza e di piacevole austerità.
Nel processo di svinatura il Buttafuoco Storico passa in botti di legno per l’affinamento minimo di dodici mesi e quindi in bottiglia per almeno altri sei mesi. Il prodotto così ottenuto viene messo in commercio almeno dopo trentasei mesi dalla vendemmia. Il risultato è un vino di grande spessore, eleganza e morbidezza; un prodotto di notevole personalità, che esprime le caratteristiche organolettiche della vigna e della sua zona di provenienza: uno dei gioielli tra i vini dell’Oltrepò Pavese.

immagine newsletter

PER RIMANERE AGGIORNATO SU
EVENTI, SCONTI, PROMOZIONI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Associazione Albergatori Oltrepò
  • Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
  • Terme di Salice
  • Terme di Rivanazzano Terme
  • Terme President
  • Osservatorio Astronomico G. Giacomotti